La sala degli Stemmi fa da cornice alla cerimonia di consegna a Luciano Bosco del Discobolo d’oro 2018, ovvero la massima onorificenza del CSI, premio fondato nel 1994 che ha raggiunto pertanto la sua venticinquesima edizione quest’anno.

A prendere parte alla cerimonia sono la presidente del Csi di Feltre, Cinzia Lusa, assieme ad Aldo Pellencin, presidente vicario, ed infine il primo cittadino Paolo Perenzin.

L’onore di essere insigniti di tale premio spetta a chi si è distinto nell’ambito del volontariato nella promozione dello sport e dei valori di rispetto delle regole, lealtà e aggregazione che esso trasmette.

Luciano Bosco, proposto per il Discobolo D’oro dallo Sci club di Feltre e approvato all’unanimità dalle figure competenti, ha sempre amato lo sport: prima praticandolo come sciatore e pattinatore, poi tramite il profuso impegno nell’ambito dell’associazionismo sportivo. Luciano Bosco infatti contribuì significativamente alla rinascita dello Sci club di Feltre nel 1961, nonché protagonista della sua trasformazione nel 1986 diventandone “tesoriere a vita”.

Il suo contributo si estende però anche al Gruppo sportivo Angeli, del quale è stato dirigente e nelle cui squadre di calcio hanno militato i figli Riccardo e Andrea.

Nel corso della cerimonia viene inoltre assegnato un premio di riconoscimento anche ad Angelo Coppi. Nato a Milano ha poi fatto ritorno a Feltre, dove le sue radici risiedevano, impegnandosi nel volontariato sportivo fino a meritarsi un premio come espressione di gratitudine per la dedizione e l’impegno messi a disposizione del Gs Angeli e del Csi. «Angelo Coppi e Luciano Bosco sono sempre stati presenti con la loro disponibilità e gentilezza, portando avanti quella che era la scelta educativa del Gruppo sportivo Angeli: il fine era quello di seguire ed educare generazioni di ragazzi creando così un gruppo con sani valori di vita comunitaria», queste le parole di Cinzia Lusa, ricordando la pluriennale collaborazione per il Gsa coi premiati. Durante la premiazione sono intervenuti anche la presidente del Csi di Belluno, Nicoletta Castellini, e Cesare Reghin, presidente dello Sci club di Feltre.

 

About The Author Matteo Scanavacca

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>